FRANCO RAGGI

Presidente di Giuria ed Architetto

Dal 71 al ‘76 è redattore della rivista Casabella e dal 1977 all’80 Caporedattore della rivista di Design MODO che ha diretto poi fino al 1983.
Nel 1973 collabora con Aldo Rossi all’ordinamento della Sezione Internazionale di Architettura della Triennale di Milano. Sempre nel 1973 per l’IDZ (Internationale Design Zentrum) di Berlino ordina e allestisce la prima mostra critica sul Design Radicale italiano. Nel 1975-76 è segretario coordinatore della Sezione Arti visive Architettura della Biennale di Venezia realizzando anche la mostra “Europa/America” Architetture urbane/alternative suburbane. Nel 1979-80 è responsabile della Raccolta del Design alla Triennale di Milano, realizzando le mostre “Censimento del design” e “La casa decorata”. Come autore e progettista partecipa a diverse mostre tra le quali: “Assenza Presenza” (Bologna 1978) “Cinquant’anni di architettura italiana” (Milano 1979), “Provokationen” (Düsseldorf 1982), “Dal cucchiaio alla città” (Milano 1983), “Una generazione Postmoderna” (Genova 1983),”La neomerce” (Milano-
Parigi 1985). Nel 1983 per la XVII Triennale di Milano cura e allestisce la mostra “Le case della Triennale”. Nella XVIII Triennale del 1989 ordina la Sezione Design nella Mostra “Il futuro
delle metropoli”. Nel 2010 allestisce al Palazzo della Ragione di Milano la mostra di fotografie di Giovanni Gastel “Maschere e spettri” curata da Germano Celant. Nel 2015 curato e allestisce la mostra di disegni di architettura “Una galleria lunga 40 anni” presso l’Ordine degli Architetti di Milano. Nel 2016 per il FAI Fondo Ambiente Italiano a Villa dei Vescovi (Padova) progetta l’allestimento della mostra internazionale Glass,Arte del vetro. Nel 2017 in Palazzo Madama a Torino, progetta l’allestimento della mostra “Sotto un’altra luce”, I
gioielli di Gianfranco Ferrè. La sua lampada On-Off per Luceplan è presente nella collezione permanente del MOMA di NewYork mentre opere e disegni sono nelle collezioni del Museo FRAC di Orleans, del Centre Pompidou di Parigi e nella Collezione della Triennale di Milano. Sue mostre personali si sono tenute nel 1982 alla AA (Architectural Association)
a Londra, nel 2005 e 2015 alla Galleria Jannone di Milano. Ha progettato architetture, allestimenti, mostre, libri, riviste, scenografie, ambienti ed oggetti; questi ultimi per varie aziende tra le quali: Fontana Arte, Cappellini, Kartell, Poltronova, Luceplan, Tendentse, Roset Francia, Barovier & Toso, Candle, Zeus-Noto, Artemide e Danese. Dal 1996 al 1998 coordina il Dipartimento di Architettura all’Istituto Europeo di Design di Milano, dove ha insegnato dal 1989 al 2000. Dal 2001 insegna Architettura degli Interni all’ISIA di Firenze.

ROBERTA BUSNELLI

Editrice

Dopo aver completato il ciclo di studi universitari nell’area umanistico-linguistica allo IULM di Milano, Roberta Busnelli entra nel mondo del giornalismo e dell’editoria specializzata nei primi anni ’90. Nel 2005 fonda a Milano la casa editrice Verbus Editrice, responsabile della pubblicazione della rivista di architettura e design IQD, oggi riconosciuta a livello internazionale come una delle testate più dinamiche e autorevoli del settore. Negli ultimi anni la casa editrice è diventata un punto di riferimento per la pubblicazione di libri di architettura, come il recente Vacua Forma dell’architetto Beniamino Servino, e di raccolte di progetti di architettura e interior design. Vanta collaborazioni con i più importanti esponenti del mondo dell’architettura, che hanno diretto numeri della rivista all’interno di un lungimirante progetto di comunicazione condivisa, quali Alfonso Femia, Alexander S. Brodsky,
Giancarlo Mazzanti e Renato Rizzi. Accanto all’attività di Direttore Editoriale di IQD, si è fatta promotrice in questi ultimi anni di eventi e attività volte a promuovere la cultura del progetto e a favorire incontri tra i diversi protagonisti della scena del design e dell’architettura nel mondo.

PIERGIORGIO CAZZANIGA

Designer

Nato nel 1946 a Lissone, figlio di un ebanista, sin da piccolo fa esperienza del laboratorio di falegnameria. Sono gli anni dello sviluppo in Italia, un periodo in cui dal tessuto delle botteghe emergono le prime realtà di produzione industriale del mobile e si va delineando la figura di una nuova professione in grado di concepire progetti per una realizzazione di serie: il designer. Ancora sedicenne nel 1962 diventa Responsabile dell’Ufficio Tecnico della Besana Mobili. Dal 1966 al 1971 è Responsabile del Centro Ricerche e Sviluppo della Boffi Cucine partecipando alla Normificazione Europea. Nel 1971 entra come socio nello studio “A&D”, dove sviluppa con Luigi Massoni progetti di prodotti, stand, showroom e allestimenti per alcune tra le più importanti aziende Italiane come: Boffi, Poltrona Frau, Nazareno Gabrielli, Poliform, Porro, Matteograssi. Nel 1991, alla chiusura dello studio “A&D”, fonda il proprio studio “Piergiorgio Cazzaniga Design” a Lentate sul Seveso, perseguendo una ricerca progettuale intensa che negli anni lo porta ad invenzioni materiche e tecnologiche con risultati di estrema chiarezza e semplicità formale, che vedranno la luce grazie alla collaborazione con aziende come Porro, Composit, La Palma, Living Divani, MDF Italia, Tribù, Desalto, Lema e Andreu World. La sua attività ottiene numerosi riconoscimenti internazionali.

SEBASTIANO CERULLO

Direttore Generale FederlegnoArredo

Di origini piemontesi, si laurea in Scienze Forestali presso la Facoltà di Agraria dell’Università di Torino. Dal marzo 2017 è Direttore Generale di FederlegnoArredo. Da oltre vent’anni in Federazione, ricopre numerosi incarichi in associazioni del comparto legno maturando una vasta esperienza manageriale: responsabile dei rapporti associativi di coordinamento per le attività comuni nel settore imballaggi con Rilegno, responsabile di E-Pack, l’house organ di Assoimballaggi e Consorzio Servizi Legno Sughero, rappresentante italiano nella Federazione Europea dei Fabbricanti di Pallet ed Imballaggi in Legno dal 1997 al 2012, Segretario Generale del Consorzio Servizi Legno-Sughero dal 2002, Responsabile presso FederlegnoArredo, “Federazione Nazionale delle industrie del legno, del sughero, del mobile e dell’illuminazione” al 1997 al 2011 delle Associazioni dell’Area Legno, nonché rappresentante di FederlegnoArredo in diversi Gruppi di Lavoro UNI dal 1997 al 2012.

RENZO FAUCIGLIETTI

Designer-Ingegnere

Renzo Fauciglietti frequenta la STS (Scuola Tecnica Superiore di Ingegneria) in Svizzera e successivamente un master in industrial design. Collabora con le più importanti istituzioni culturali italiane ed estere: Politecnico di Milano, MIP, ITI, Centro Volta di Como, SDA Bocconi, C.N.R. di Milano. Nel 1989 la FAUCIGLIETTI Engineering con un preciso intento di contribuire al rinnovamento della R&S, della progettazione e della creazione di nuovi prodotti di design con reali contenuti innovativi che hanno portato al deposito di molti brevetti
di invenzione. Fauciglietti riceve diversi riconoscimenti in ambito nazionale e internazionale tra i quali il Compasso D’oro. Nel 1994 riceve l’incarico dalla Regione Lombardia di progettare una nuova metodologia per la progettazione e per lo sviluppo dei prodotti industriali. Dal 2010 assume l’incarico di direttore artistico e tecnico alla Fontanot, azienda leader nel settore delle scale. Collabora attivamente con istituti culturali e riviste, partecipa in qualità di relatore a dibattiti e congressi su temi che riguardano il design e lo sviluppo dei prodotti industriali.

ALFONSO FEMIA

Architetto

Laureato presso l’Università di Genova – Facoltà di Architettura nel 1992. Socio Fondatore dello studio 5+1 Agenzia di Architettura Alfonso Femia Gianluca Peluffo. Esperto di architettura tecnica, si occupa, in occasione di commesse complesse, dell’integrazione e del coordinamento delle prestazioni specialistiche con il progetto strutturale e impiantistico. Parallelamente conduce l’attività di ricerca sulla materia. Alfonso Femia vive a Genova e lavora tra gli studi di Genova, Milano e Parigi. Tra il 1993 e il 2003, ha collaborato ai corsi di Progettazione Architettonica con il Professor Enrico D. Bona presso la facoltà di Architettura di Genova. Dal 2004 al 2006 ha sviluppato un modulo di progettazione architettonica presso la facoltà di Architettura di Genova. Ha seguito e coordinato numerosi seminari internazionali di architettura. Dal 2001 al 2006 è stato Professore presso la Kent State University di Firenze. Dal 2007 al 2010 è stato Professore all’Università di Ferrara – Facoltà di Architettura. É stato invitato in qualità di relatore a numerosi convegni e seminari formativi in Italia e all’estero. Tra il 1994 e il 2014 ha realizzato diverse pubblicazioni e monografie. Le sue opere sono state pubblicate sulle principali riviste di settore e su web magazine internazionali. É stato invitato a presentare il suo lavoro presso diverse edizioni della Biennale di Venezia, all’ETH di Zurigo, all’Istituto Italiano di Cultura a Parigi, all’Istituto Francese di Cultura a Casablanca, alla Triennale di Milano e alla White Cross Gallery di Londra. Nel 2017 la 5+1 Agenzia di Architettura Alfonso Femia Gianluca Peluffo srl ha cambiato la sua denominazione in Atelier(s) Alfonso Femia AF517 srl.

Diego Florian

Direttore di FSC® Itali

Trevigiano di origine, compie a Padova, dove oggi vive, gli studi in Scienze Forestali ed Ambientali. La formazione universitaria spazia dall’ambito forestale a quello della cooperazione internazionale, allo sviluppo e della ricerca applicata in tali ambiti, con esperienze di studio e lavoro in alcuni paesi in via di sviluppo. Interessato agli aspetti di Responsabilità Sociale d’Impresa applicati al settore forestale, completa un dottorato di ricerca su questi temi e dal 2009 collabora con l’ufficio italiano del Forest Stewardship Council (FSC) nella promozione della certificazione della gestione forestale responsabile e dei prodotti derivati. Dal 2011 ad oggi coordina e dirige tale ufficio che negli anni ha sensibilmente aumentato le sue dimensioni operative e l’ambito di attività.

Federico Galluzzi

Editore

Bocconiano mai laureato, lavora come disegnatore e progettista/arredatore in uno dei più importanti studi di Architettura di Milano alla metà degli anni 80. Nel 1987 inizia la sua avventura nel mondo dell’editoria specializzata lavorando come agente e consulente per la Staff Editoriale di Milano, Casa Editrice delle tre testate Italian Lighting, Compolux e Compoarredo specializzate in illuminazione, componenti per illuminazione e componenti per mobili e arredamento. Negli anni, seguendo l’evoluzione delle sorgenti luminose e l’avvento delle nuove tecnologie, partecipa a numerosi corsi di aggiornamento e formazione presso Philips Lighting Academy, Osram, Guzzini. Nel 2004, intuendo il potenziale dei LED promuove la nuova rubrica “Speciale LED”, la prima ad occuparsi in modo esaustivo delle nuove sorgenti e lo sviluppo relativo dei nuovi apparecchi. Nel 2007 acquisisce la Staff Editoriale, assumendo in seguito la carica di Direttore Responsabile delle tre testate. Nel 2013 la Società si trasferisce nella nuova sede di via Davanzati e dal 2014, grazie alla collaborazione con la Honegger, Rappresentanti di Messe Düsseldorf per l’Italia, organizza “Italian Lighting Lounge” una collettiva di aziende durante la prestigiosa Fiera Euroshop di Dusseldorf.

Francesca Losi

TABU spa - Coordinatrice del Contest IdeasXwood®

Francesca Losi (Lecco, 1975) si laurea all’Università Cattolica di Milano in Lettere con una tesi sulle Utopie nell’Architettura Contemporanea, con la supervisione di Alessandro Mendini. Dal 2004 è giornalista pubblicista iscritta all’Ordine della Lombardia. Tra il 2001 e il 2017, in qualità di libera professionista, cura l’ufficio stampa e progetti di comunicazione per molte aziende specializzate nella produzione di materiali e sistemi per l’architettura, spaziando dall’architettura contemporanea al restauro e alla tutela dei beni cuIturali di interesse religioso. Dopo molti anni di intensa collaborazione, assume in TABU il ruolo di Responsabile per la Comunicazione, i Media e la Formazione rivolte agli Architetti e agli studenti delle Facoltà e Scuole di Design e Architettura.

Nicola Molteni

Sottosegretario di Stato all'Interno

Nato a Cantù (CO) il 6 marzo 1976.  Laureato in Giurisprudenza.  Avvocato, iscritto all’Albo degli Avvocati del Foro di Como. Già eletto nel 2008 e nel 2013 alla Camera dei Deputati, viene rieletto il 13 marzo 2018.  Il 13 giugno 2018 viene nominato Sottosegretario di Stato all’Interno del Governo Conte.

Stefano Pujatti

Architetto

Stefano Pujatti è nato ad Aviano nel 1968. Ha conseguito la Laurea in Architettura presso l’Istituto Universitario di Architettura di Venezia ed il Master in Architettura presso Sci-Arch in Los Angeles, California. Dopo aver collaborato con Coop-Himelblau a Los Angeles e Gino Valle Architetti a Parigi, è stato cofondatore dello Studio Elastico nel 1995. Dal 2004 al 2013 è stato docente universitario presso la Facoltà I di Architettura del Politecnico di Torino e dal 2014 al 2016 presso la UOT (University Of Toronto – Canada), corso di “Progettazione architettonica”. Durante gli stessi anni è stato invitato internazionalmente come relatore e guest critic in diverse università, tra cui RMIT – Melbourne, Hoesi University – Tokyo, Accademia di Architettura – Mendrisio. Oggi Stefano Pujatti è a capo dello studio ELASTICOSPA, con sede a Chieri (TO), e dal 2016 può contare su ELASTICOSPA+Inc, con sede a Toronto, per lo sviluppo dei progetti in Nord America. Il lavoro dello studio è stato presentato in molti libri e riviste sia a livello nazionale che a livello internazionale ed è stato invitato ad importanti eventi internazionali quali diverse edizioni della Biennale di Venezia, la Biennale di Architettura di Brasilia e il Festival di Architettura di Londra. Ha ottenuto numerosi riconoscimenti quali il premio Inarch-Ance come giovane professionista (2006), finalista del Mies Van Der Rohe Award (2012), The Plan Award categoria Hospitality (2015), Premio Architetto Italiano (2016), Premio Archmarathon categoria Visioning (2017); è stato inoltre selezionato per rappresentare l’architettura italiana nella mostra itinerante “Piccole Utopie”.

Stefano Ronchetti

Imprenditore

Stefano Ronchetti nasce a Cantù nel 1964. Dal 1994 a oggi è Amministratore delegato dell’azienda di famiglia Marzorati Ronchetti, fondata nel 1922 e da sempre all’avanguardia nella lavorazione dell’acciaio inox. Attiva in ogni continente, l’azienda dimostra una natura tanto eclettica nella parte tecnica quanto dinamica nella capacità di fare network. Un dinamismo che l’ha portata a collaborare negli anni con i maggiori creativi della scena internazionale: da Lord Norman Foster a Ron Arad, da Antonio Citterio a Italo Rota, Peter Marino, Thomas Heatherwick e molti altri. Dal 2016 è Responsabile Commerciale della MR Srl e dal 2017 è International Business Developer di Bond Interiors, azienda con sede a Dubai. Tra le varie cariche ricoperte è stato dal 2000 al 2004 Consigliere di Federmeccanica e dal 2000 al 2008 Presidente del Gruppo Metalmeccanici dell’Unione Industriali di Como.

Ambrogio Rossari

Imprenditore

Nel 1966 si diploma al “Corso Superiore di Disegno Industriale” a Venezia. Nel 1970 consegue un Master in Product Design all’Institute of Design dell’IIT a Chicago. Inizia l’attività in proprio nel 1971. Lavora come progettista per aziende in Italia e all’estero in diversi campi: dai casalinghi in plastica, ai piatti in porcellana, ai bicchieri e agli accessori per la cucina. Dalle lampade ai prodotti per bagno. Progetta inoltre stand fieristici, mostre culturali in Italia e all’estero e si occupa di graphic design e comunicazione. Premio “Design Plus” nel 1987 a Francoforte e “Design Innovationen” a Essen (Germania). Suoi oggetti sono stati selezionati per il “Compasso d’Oro” del 1987, 1989 e 1991. E’ stato relatore in convegni internazionali sul design e ha tenuto un corso di progettazione all’IED di Milano. Dal Novembre 2010 a Gennaio 2017 è stato Presidente di ADI Lombardia di cui ora è Past President. Nel 2013/14 è stato Professore di Progettazione Industriale all’Accademia di Belle Arti Cignaroli di Verona. Membro del Comitato scientifico selezione finale  ADI Design Index 2018 e 2019 per il Compasso d’Oro 2020

Francesco Scullica

direttore scientifico del Master Interior Design del Politecnico di Milano- POLI_design

Francesco Scullica, architetto, dottore di ricerca in architettura degli interni è professore associato in design industriale presso il Dipartimento di Design del Politecnico di Milano, a dal 2012 è il direttore scientifico del Master Interior Design del Politecnico di Milano – POLI_design;

Si è laureato presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano con un tesi sul design del microambiente e l’utenza con disaiblità; dal 1990 al 11999 ha iniziato a collaborare ai corsi di interior design e design del prodotto d’arredo tenuti dal prof Arturo Dell’Acqua Bellavitis presso il Politecnico di Milano, ponendo particolare attenzione all’interior design, al design di prodotto, a quello del mobile e al design in generale. In particolare in relazione a questa collaborazione didattica si segnalano le attività di tutoraggio svolte su progetti in relazione ad aziende italiane di rilievo (“Bernini”, “Cassina”, “Fiat Auto”, “Techno” e “Zambon”). Ha partecipato e partecipa ad attività di visiting professor nell’ambito di seminari e workshop internazionali presso scuole straniere fra cui si sengnalano la Scuola di Architettura di Barecellona (SP) La De Montfort University di Leicester (UK) l’Institute d’Art Visule di Orleans (F), la Fachhoch-schule fur Gestaltung Schwabish Gmund (DE),  la TEI (Technological Educational Insitution)  di Atene (GR)  il  Lantao Culture- (China), la HEAD (Haute Ecole  de Design- Art) a Ginevra (CH), la  Tongji University of Shanghai (Cina) in relazione al suo ruolo di o Co-direttore dell’ Executive Design Management Master for Innovative Environments- Politecnico di Milano e  Tongji University di Shanghai, la RTU Riga Technical University e l’Accademia di Arte e Design di Riga. I suoi principali interessi di ricerca interessano l'”interior design”, il “design dell’ospitalità” e “l’hotel design”,  il “furniture design”, l'”office design”, il “retail design”, la sostenibilità nell’interior deisgn a l’interior design in rapporto al Design for All. Ha pubblicato molti articoli, saggi, testi, atti di convegno per editori nazionali e internazionali. Dall’anno accademico 2000-01 insegna presso la Scuola del Design del Politecnico di Milano. Fra le sue più recenti attività di consulenza si segnala il ruolo di curatore scientifico della mostra “Hybrid Lounge” presso Homi, la fiera degli stili di Vita presso Fiera Milano, una mostra sui nuovi trend nelle finiture e materiali per l’interior design.

Andrea Tagliabue

TABU spa

Andrea Tagliabue (Como 1972) rappresenta la terza generazione in TABU e raccoglie un’eredità imprenditoriale consolidata in 90 anni, nata da un’intuizione del fondatore Achille Tagliabue, suo nonno, che avviò per primo al mondo la tintorìa del legno. Andrea interpreta il suo ruolo e il suo tempo con energia e fiducia, aprendo e percorrendo strade nuove, che si riveleranno determinanti per quella che è diventata un’autentica eccellenza italiana. Laurea in Economia aziendale presso la LIUC, e una “gavetta” che comincia molto presto mentre il padre Enrico costruisce TABU come la conosciamo ai nostri giorni, Andrea dagli anni ’90 è l’anima dell’apertura strategica al mercato mondiale e del suo consolidarsi soprattutto in Paesi quali USA, India e Cina.

Roberto Tamborini

Architetto

Roberto Tamborini (Cantù 1967) percorre la strada tracciata dal padre Edgardo, un architetto eclettico, colto e idealista, dal quale eredita l’entusiasmo e la passione per l’architettura. Dopo la laurea presso il Politecnico di Milano, Roberto Tamborini con grande energia affronta diversi temi dell’architettura, spaziando dall’arredamento al disegno industriale ed alla progettazione residenziale per una clientela esigente e sofisticata. Arricchisce inoltre la sua esperienza professionale con la realizzazione di spazi ad uso ufficio sia in Italia che all’estero per importanti società multinazionali, tra le quali Publicis Groupe (Leo Burnett, Publicis Italia, Starcom, Miracle) e Humana Italia del gruppo DMK.