FRANCO RAGGI

Presidente di Giuria ed Architetto

Dal 71 al ‘76 è redattore della rivista Casabella e dal 1977 all’80 Caporedattore della rivista di Design MODO che ha diretto poi fino al 1983.
Nel 1973 collabora con Aldo Rossi all’ordinamento della Sezione Internazionale di Architettura della Triennale di Milano. Sempre nel 1973 per l’IDZ (Internationale Design Zentrum) di Berlino ordina e allestisce la prima mostra critica sul Design Radicale italiano. Nel 1975-76 è segretario coordinatore della Sezione Arti visive Architettura della Biennale di Venezia realizzando anche la mostra “Europa/America” Architetture urbane/alternative suburbane. Nel 1979-80 è responsabile della Raccolta del Design alla Triennale di Milano, realizzando le mostre “Censimento del design” e “La casa decorata”. Come autore e progettista partecipa a diverse mostre tra le quali: “Assenza Presenza” (Bologna 1978) “Cinquant’anni di architettura italiana” (Milano 1979), “Provokationen” (Düsseldorf 1982), “Dal cucchiaio alla città” (Milano 1983), “Una generazione Postmoderna” (Genova 1983),”La neomerce” (Milano-
Parigi 1985). Nel 1983 per la XVII Triennale di Milano cura e allestisce la mostra “Le case della Triennale”. Nella XVIII Triennale del 1989 ordina la Sezione Design nella Mostra “Il futuro
delle metropoli”. Nel 2010 allestisce al Palazzo della Ragione di Milano la mostra di fotografie di Giovanni Gastel “Maschere e spettri” curata da Germano Celant. Nel 2015 curato e allestisce la mostra di disegni di architettura “Una galleria lunga 40 anni” presso l’Ordine degli Architetti di Milano. Nel 2016 per il FAI Fondo Ambiente Italiano a Villa dei Vescovi (Padova) progetta l’allestimento della mostra internazionale Glass,Arte del vetro. Nel 2017 in Palazzo Madama a Torino, progetta l’allestimento della mostra “Sotto un’altra luce”, I
gioielli di Gianfranco Ferrè. La sua lampada On-Off per Luceplan è presente nella collezione permanente del MOMA di NewYork mentre opere e disegni sono nelle collezioni del Museo FRAC di Orleans, del Centre Pompidou di Parigi e nella Collezione della Triennale di Milano. Sue mostre personali si sono tenute nel 1982 alla AA (Architectural Association)
a Londra, nel 2005 e 2015 alla Galleria Jannone di Milano. Ha progettato architetture, allestimenti, mostre, libri, riviste, scenografie, ambienti ed oggetti; questi ultimi per varie aziende tra le quali: Fontana Arte, Cappellini, Kartell, Poltronova, Luceplan, Tendentse, Roset Francia, Barovier & Toso, Candle, Zeus-Noto, Artemide e Danese. Dal 1996 al 1998 coordina il Dipartimento di Architettura all’Istituto Europeo di Design di Milano, dove ha insegnato dal 1989 al 2000. Dal 2001 insegna Architettura degli Interni all’ISIA di Firenze.

ROBERTA BUSNELLI

Editrice

Dopo aver completato il ciclo di studi universitari nell’area umanistico-linguistica allo IULM di Milano, Roberta Busnelli entra nel mondo del giornalismo e dell’editoria specializzata nei primi anni ’90. Nel 2005 fonda a Milano la casa editrice Verbus Editrice, responsabile della pubblicazione della rivista di architettura e design IQD, oggi riconosciuta a livello internazionale come una delle testate più dinamiche e autorevoli del settore. Negli ultimi anni la casa editrice è diventata un punto di riferimento per la pubblicazione di libri di architettura, come il recente Vacua Forma dell’architetto Beniamino Servino, e di raccolte di progetti di architettura e interior design. Vanta collaborazioni con i più importanti esponenti del mondo dell’architettura, che hanno diretto numeri della rivista all’interno di un lungimirante progetto di comunicazione condivisa, quali Alfonso Femia, Alexander S. Brodsky,
Giancarlo Mazzanti e Renato Rizzi. Accanto all’attività di Direttore Editoriale di IQD, si è fatta promotrice in questi ultimi anni di eventi e attività volte a promuovere la cultura del progetto e a favorire incontri tra i diversi protagonisti della scena del design e dell’architettura nel mondo.

Diego Florian

Direttore di FSC® Itali

Trevigiano di origine, compie a Padova, dove oggi vive, gli studi in Scienze Forestali ed Ambientali. La formazione universitaria spazia dall’ambito forestale a quello della cooperazione internazionale, allo sviluppo e della ricerca applicata in tali ambiti, con esperienze di studio e lavoro in alcuni paesi in via di sviluppo. Interessato agli aspetti di Responsabilità Sociale d’Impresa applicati al settore forestale, completa un dottorato di ricerca su questi temi e dal 2009 collabora con l’ufficio italiano del Forest Stewardship Council (FSC) nella promozione della certificazione della gestione forestale responsabile e dei prodotti derivati. Dal 2011 ad oggi coordina e dirige tale ufficio che negli anni ha sensibilmente aumentato le sue dimensioni operative e l’ambito di attività.

Federico Galluzzi

Editore

Bocconiano mai laureato, lavora come disegnatore e progettista/arredatore in uno dei più importanti studi di Architettura di Milano alla metà degli anni 80. Nel 1987 inizia la sua avventura nel mondo dell’editoria specializzata lavorando come agente e consulente per la Staff Editoriale di Milano, Casa Editrice delle tre testate Italian Lighting, Compolux e Compoarredo specializzate in illuminazione, componenti per illuminazione e componenti per mobili e arredamento. Negli anni, seguendo l’evoluzione delle sorgenti luminose e l’avvento delle nuove tecnologie, partecipa a numerosi corsi di aggiornamento e formazione presso Philips Lighting Academy, Osram, Guzzini. Nel 2004, intuendo il potenziale dei LED promuove la nuova rubrica “Speciale LED”, la prima ad occuparsi in modo esaustivo delle nuove sorgenti e lo sviluppo relativo dei nuovi apparecchi. Nel 2007 acquisisce la Staff Editoriale, assumendo in seguito la carica di Direttore Responsabile delle tre testate. Nel 2013 la Società si trasferisce nella nuova sede di via Davanzati e dal 2014, grazie alla collaborazione con la Honegger, Rappresentanti di Messe Düsseldorf per l’Italia, organizza “Italian Lighting Lounge” una collettiva di aziende durante la prestigiosa Fiera Euroshop di Dusseldorf.

Francesca Losi

TABU spa - Coordinatrice del Contest IdeasXwood®

Francesca Losi (Lecco, 1975) si laurea all’Università Cattolica di Milano in Lettere con una tesi sulle Utopie nell’Architettura Contemporanea, con la supervisione di Alessandro Mendini. Dal 2004 è giornalista pubblicista iscritta all’Ordine della Lombardia. Tra il 2001 e il 2017, in qualità di libera professionista, cura l’ufficio stampa e progetti di comunicazione per molte aziende specializzate nella produzione di materiali e sistemi per l’architettura, spaziando dall’architettura contemporanea al restauro e alla tutela dei beni cuIturali di interesse religioso. Dopo molti anni di intensa collaborazione, assume in TABU il ruolo di Responsabile per la Comunicazione, i Media e la Formazione rivolte agli Architetti e agli studenti delle Facoltà e Scuole di Design e Architettura.

Stefano Ronchetti

Imprenditore

Stefano Ronchetti nasce a Cantù nel 1964. Dal 1994 a oggi è Amministratore delegato dell’azienda di famiglia Marzorati Ronchetti, fondata nel 1922 e da sempre all’avanguardia nella lavorazione dell’acciaio inox. Attiva in ogni continente, l’azienda dimostra una natura tanto eclettica nella parte tecnica quanto dinamica nella capacità di fare network. Un dinamismo che l’ha portata a collaborare negli anni con i maggiori creativi della scena internazionale: da Lord Norman Foster a Ron Arad, da Antonio Citterio a Italo Rota, Peter Marino, Thomas Heatherwick e molti altri. Dal 2016 è Responsabile Commerciale della MR Srl e dal 2017 è International Business Developer di Bond Interiors, azienda con sede a Dubai. Tra le varie cariche ricoperte è stato dal 2000 al 2004 Consigliere di Federmeccanica e dal 2000 al 2008 Presidente del Gruppo Metalmeccanici dell’Unione Industriali di Como.

Ambrogio Rossari

Imprenditore

Nel 1966 si diploma al “Corso Superiore di Disegno Industriale” a Venezia. Nel 1970 consegue un Master in Product Design all’Institute of Design dell’IIT a Chicago. Inizia l’attività in proprio nel 1971. Lavora come progettista per aziende in Italia e all’estero in diversi campi: dai casalinghi in plastica, ai piatti in porcellana, ai bicchieri e agli accessori per la cucina. Dalle lampade ai prodotti per bagno. Progetta inoltre stand fieristici, mostre culturali in Italia e all’estero e si occupa di graphic design e comunicazione. Premio “Design Plus” nel 1987 a Francoforte e “Design Innovationen” a Essen (Germania). Suoi oggetti sono stati selezionati per il “Compasso d’Oro” del 1987, 1989 e 1991. E’ stato relatore in convegni internazionali sul design e ha tenuto un corso di progettazione all’IED di Milano. Dal Novembre 2010 a Gennaio 2017 è stato Presidente di ADI Lombardia di cui ora è Past President. Nel 2013/14 è stato Professore di Progettazione Industriale all’Accademia di Belle Arti Cignaroli di Verona. Membro del Comitato scientifico selezione finale  ADI Design Index 2018 e 2019 per il Compasso d’Oro 2020

Francesco Scullica

direttore scientifico del Master Interior Design del Politecnico di Milano- POLI_design

Francesco Scullica, architetto, dottore di ricerca in architettura degli interni è professore associato in design industriale presso il Dipartimento di Design del Politecnico di Milano, a dal 2012 è il direttore scientifico del Master Interior Design del Politecnico di Milano – POLI_design;

Si è laureato presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano con un tesi sul design del microambiente e l’utenza con disaiblità; dal 1990 al 11999 ha iniziato a collaborare ai corsi di interior design e design del prodotto d’arredo tenuti dal prof Arturo Dell’Acqua Bellavitis presso il Politecnico di Milano, ponendo particolare attenzione all’interior design, al design di prodotto, a quello del mobile e al design in generale. In particolare in relazione a questa collaborazione didattica si segnalano le attività di tutoraggio svolte su progetti in relazione ad aziende italiane di rilievo (“Bernini”, “Cassina”, “Fiat Auto”, “Techno” e “Zambon”). Ha partecipato e partecipa ad attività di visiting professor nell’ambito di seminari e workshop internazionali presso scuole straniere fra cui si sengnalano la Scuola di Architettura di Barecellona (SP) La De Montfort University di Leicester (UK) l’Institute d’Art Visule di Orleans (F), la Fachhoch-schule fur Gestaltung Schwabish Gmund (DE),  la TEI (Technological Educational Insitution)  di Atene (GR)  il  Lantao Culture- (China), la HEAD (Haute Ecole  de Design- Art) a Ginevra (CH), la  Tongji University of Shanghai (Cina) in relazione al suo ruolo di o Co-direttore dell’ Executive Design Management Master for Innovative Environments- Politecnico di Milano e  Tongji University di Shanghai, la RTU Riga Technical University e l’Accademia di Arte e Design di Riga. I suoi principali interessi di ricerca interessano l'”interior design”, il “design dell’ospitalità” e “l’hotel design”,  il “furniture design”, l'”office design”, il “retail design”, la sostenibilità nell’interior deisgn a l’interior design in rapporto al Design for All. Ha pubblicato molti articoli, saggi, testi, atti di convegno per editori nazionali e internazionali. Dall’anno accademico 2000-01 insegna presso la Scuola del Design del Politecnico di Milano. Fra le sue più recenti attività di consulenza si segnala il ruolo di curatore scientifico della mostra “Hybrid Lounge” presso Homi, la fiera degli stili di Vita presso Fiera Milano, una mostra sui nuovi trend nelle finiture e materiali per l’interior design.

Andrea Tagliabue

TABU spa

Andrea Tagliabue (Como 1972) rappresenta la terza generazione in TABU e raccoglie un’eredità imprenditoriale consolidata in 90 anni, nata da un’intuizione del fondatore Achille Tagliabue, suo nonno, che avviò per primo al mondo la tintorìa del legno. Andrea interpreta il suo ruolo e il suo tempo con energia e fiducia, aprendo e percorrendo strade nuove, che si riveleranno determinanti per quella che è diventata un’autentica eccellenza italiana. Laurea in Economia aziendale presso la LIUC, e una “gavetta” che comincia molto presto mentre il padre Enrico costruisce TABU come la conosciamo ai nostri giorni, Andrea dagli anni ’90 è l’anima dell’apertura strategica al mercato mondiale e del suo consolidarsi soprattutto in Paesi quali USA, India e Cina.

Alessandro Villa

Architetto

Architetto, laureato al Politecnico di Milano, trascorre un periodo di studio alla Mackintosh School of Art di Glasgow. Affianca l’attività di progettista alla didattica; dal 2003 ad oggi è docente del Laboratorio di Design degli Interni del Politecnico di Milano. Tiene lezioni presso numerosi master e dal 2009 è titolare del corso “Materials for Interior Design” presso la SPD, Scuola Politecnica di Design di Milano. E’ stato visiting lecturer alla Tongji University di Shanghai e Goenka University di Nuova Delhi.
Nel 2004 apre il proprio studio professionale (alessandrovilla.it) e negli anni estende il campo di progettazione dall’architettura degli interni agli oggetti, accessori e alla comunicazione visiva, coordinando un’estesa rete di specialisti. Lavori dello studio sono stati pubblicati sulla stampa specializzata italiana ed estera. Ha svolto progetti di ricerca a lungo termine per aziende internazionali (FIAT, 3M, Fincantieri, Beiersdorf) e università. Lo studio delle qualità sensoriali e semantiche delle superfici ispira la pubblicazione di numerosi articoli e reportage. Negli ultimi anni ha collaborato con la rivista Interni.

Marina Jonna

Architetto e Giornalista

Dopo aver conseguito la laurea in Architettura presso il Politecnico di Milano, ha iniziato a lavorare come giornalista a La Mia Casa e, nel 1992, è passata alla storica rivista Casaviva (Mondadori) dove si è occupata di interviste, set fotografici, social media, produzione e tecnologia per la casa. Oltre ad aver seguito e organizzato, nel 2009, l’evento di Casaviva per l’Abruzzo: due aste di beneficenza in collaborazione con il Comune di Milano e Sotheby’s (la prima parte) e E-bay (per la seconda parte). Nel 2012 è stata autrice presso R101 per i programmi del mattino condotti da Dini e Lester e dalla Gialappa’s (“Stile Libero”). Dal 2012 al 2014 è stata anche corrispondente fissa per R101 con interventi sul design e sulla produzione, oltre a quelli dedicati alle fiere di settore (MADE, Cersaie, Salone, IFA). Nel 2013 è entrata a far parte della redazione di Panorama come Social Media Manager e giornalista del sito. Nel 2015 entra nel team di Michele Lupi iniziando l’avventura di Icon Design come responsabile testi e web (sito e social). Dal 2019 lascia la redazione per dedicarsi a ciò che ama di più: raccontare storie di prodotti, aziende e persone. Attualmente realizza interviste video per Home Italia e collabora con INTERNI, Domus e The Good Life. Nel frattempo si occupa di progetti di interior design perché “dopo aver parlato, criticato e visitato migliaia di case, ho deciso di realizzarle, ritagliandole sulla personalità di chi le vive. Senza imporre nulla ma accogliendo e dando forma ai loro sogni”.

Camillo Botticini

Architetto

Camillo Botticini è nato a Brescia l’11 marzo 1965. Laureato in Architettura al Politecnico di Milano nel 1990 con il professor Sergio Crotti con cui collabora come assistente per dieci anni.
Nel 2003 ottiene il dottorato in ricerca (Ph.D.) in Progettazione architettonica e urbana presso il Politecnico di Milano. La sua tesi di laurea è pubblicata da Clup Milano, intitolata “Relazioni, progetto ed identità dell’architettura contemporanea” e diventa professore universitario al Politecnico di Milano dove insegna ancora Progettazione urbana e architettonica.
Camillo Botticini inizia la sua carriera professionale nel 1991, collaborando con S. Crotti, G. Canali e G. Belotti. Nel 1993 apre il suo studio privato a Brescia, (CBA) architetto Camillo Botticini.
Tra il 2008 e il 2014 fonda con Giulia De Appolonia lo studio di architettura ABDA architetti Botticini – De Appolonia e Associati srl.
Il punto di riferimento di CBA per i suoi progetti architettonici è la complessità di un mondo frammentato e versatile. L’interpretazione di tale mondo è sempre diversa e articolata; varia in base a soggetti specifici e condizioni contestuali.

Afro Mauro Borella

Architetto

Coordinatore Corso di Laurea Specialistica Product Design presso Accademia di Belle Arti di Brera.

Elena Brusa Pasqué

Architetto

Progettazione Coordinata Urbanistica e Interior design. Presidente dell’Ordine Architetti della Provincia di Varese.